Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

giovedì 31 gennaio 2013

Segnalazione: UnDo.Net e Alessandra Baldoni al Palazzo di San Clemente - Firenze

Giro in questo post una bella segnalazione che ho ricevuto dalla newsletter del network UnDo.Net. Se siete appassionati di arte vi consiglio di iscrivervi a questa newsletter, per rimanere aggiornati a tutto tondo sulla cultura artistica contemporanea. Troverete informazioni sulle iniziative culturali italiane e internazionali e potrete anche segnalare i vostri eventi. Fateci un salto per scoprire questo e molto altro ancora!

Fra le segnalazioni di oggi, ne ho trovata una a mio parere molto interessante al Palazzo di San Clemente a Firenze. Eccola qui: 
"Vite di uomini non illustri. Nell'installazione in mostra le fotografie affiancano i testi. Le persone coinvolte riportano in vita i soggetti ritratti nelle foto attraverso la capacita' creativa della parola scritta.
comunicato stampa
Il vento incessante, che rende inquieti, e quello lieve delle sere d'estate. Vite di uomini non illustri di Alessandra Baldoni (Perugia 1976), che prende in prestito il titolo da un libro di Giuseppe Pontiggia, fa pensare al vento. Al suono e al movimento del vento.
L'artista utilizza delle vecchie fotografie. Le ha trovate rovistando nelle bancarelle di qualche mercatino. Si tratta di immagini prive di contesto, silenziose, che mantengono il fascino delle cose rare e delicate. 
Guardandole sembra di avere davanti degli spartiti musicali. Le note sul pentagramma attendono qualcuno che possa suonarle. Intanto restano mute, proprio come i volti che appaiono nelle fotografie. E la melodia tarda poco ad arrivare. 
Accanto alle foto, presentate in cornici diverse, compaiono delle pagine scritte. I testi, che raccontano le immagini, si trovano all'interno di cornici di colore bianco, tutte uguali. 
Alessandra Baldoni ha spedito le fotografie, invitando gli amici a comporre delle "biografie creative". Possiamo indicare così questi brani che riportano in vita i protagonisti delle immagini pur senza conoscerne la reale identità. L'unico dato in possesso delle persone coinvolte nel progetto è la traccia d'esistenza rappresentata dalla foto stessa. 
Gli autori dei testi hanno raccontato la loro storia, alimentando le infinite possibilità della creazione narrativa. Ogni opera letteraria si rivela frutto dell'intelletto umano e anche il genere biografico è un attento insieme di arte e menzogne; (Jeanette Winterson).
I volti ormai senza nome delle fotografie non sono altro che schermi di proiezione per l'immaginazione dello scrittore. Consentono alle sue parole di correre libere. Parlano di vita e appartengono propriamente all'aria. Sono nuvole gonfie di pioggia. Note suonate da un'orchestra. Venti che trasportano sementi. Sono fatte di sostanza volatile.
Le storie si posano accanto alle fotografie senza sostituirle. Le animano, ricostruendo il passato delle persone ritratte. Ma forniscono solo una delle versioni possibili. Capiamo che i racconti potrebbero essere altri e tanti.
Attorno alle immagini si forma un insieme di mondi che esemplifica l'essenza dell'esistenza. La sua natura mutevole, fatta di costanti cambiamenti. In questo modo, se le parole fanno suonare le note delle fotografie, i racconti gli danno movimento. Così la stanza si satura di correnti al punto che potrebbe chiudersi d'improvviso la porta e spalancarsi la finestra. E allora basterebbe poco per sollevarsi da terra e venire trasportati dal vento.

Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle,
sentire gli odori delle cose,
catturarne l'anima.
Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo.
Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore.
(Alda Merini)

Alessandra Baldoni cura i dettagli fino in fondo, sceglie il soggetto, l'abito, l'ambientazione. Torna alla foto da cavalletto, alla messa in posa del modello. Seleziona con attenzione la carta e lavora sull'invecchiamento del supporto. 
Desidera riscoprire lo strumento fotografico e ancora più relazionarsi con il ruolo che alla fotografia veniva assegnato prima dell'avvento della tecnologia digitale. Riflette sull'uso dell'album di famiglia, ormai scomparso, e sull'importanza della fotografia. Ne ripercorre l'uso: dall'aspetto rituale che scandisce i momenti di passaggio (battesimi, matrimoni, compleanni) a farsi sostanza tangibile della memoria individuale. 
Dopo essersi immersa completamente in questa fase di riscoperta, l'artista prende le sue nuove fotografie dalla foggia antica e le spedisce agli amici. Invia senza distinzione le foto autentiche, realizzate nel Novecento, e le sue, fresche di stampa. Non le interessa svelare il meccanismo. 
Un'ambiguità tra vero e falso che rimane anche nello spettatore che legge le storie e osserva le foto esposte. Uno scarto rispetto all'idea di verità che ancora una volta ribadisce come Alessandra Baldoni voglia affidarsi alla capacità creativa, alla fantasia e all'immaginazione. Non a caso sceglie la scrittura come mezzo ottimale dell'invenzione. 
E questo vento, che continua a soffiare, trasporta volti, parole, emozioni. Travolge con l'energia dell'esistenza e ne rivela la nascosta poesia.

Inaugurazione: 31 Gennaio 2013
ARCHISPAZIO – Biblioteca di Scienze Tecnologiche - Architettura
Palazzo San Clemente, via Micheli, 2 - Firenze
Orari: dal lunedì al venerdì ore 9,00 – 18,30
Ingresso libero
Firenze - via Micheli 2
055 2757705
Alessandra Baldonidal 31/1/2013 al 20/2/2013
lun-ven 9-18,30
 

SEGNALAZIONE: Laboratorio di lettura/scrittura: " Io scrivo... tu leggi"

BiblioTrulloTeca Via Monte delle capre 23 – Roma
 
DONNE DI CARTA E INSIEME PER IL TRULLO PRESENTANO
Laboratorio di lettura/scrittura: "Io scrivo... tu leggi" 
 
Scrittori e lettori: due razze distinte reciprocamente indispensabili.
Indagheremo su i nostri sì e i nostri no - piacere e rifiuto - ma anche sull'importanza che hanno per noi le parole e sull'uso adeguato o improprio che ne facciamo.
Indagheremo sulle tecniche per far emergere ciò che tecnica non è: cosa vorrei dire e non dico; cosa mi piace e cosa mi respinge; lettore o scrittore: quale la solitudine in cui mi riconosco.
Pagine della Letteratura ma anche pagine scritte dai partecipanti: allenamento al gusto e all'ascolto.
Perché c'è sempre una voce dentro ogni scrittura e ogni lettura. A volte è la voce che ci critica e c'impedisce di fare a volte è la voce di cui abbiamo nostalgia ...
 
Il laboratorio sarà condotto da Sandra Giuliani, presidente dell'Associazione Donne di carta, saggista, formatrice, studiosa di grammatiche narrative, e vedrà la partecipazione delle persone libro perché le parole dette a voce alta, le parole prese in prestito dai libri che si amano, e conservate nella memoria, sembra che siano lì proprio per noi.
 
 
Primo incontro gratuito Mercoledì 6 febbraio 2013 ore 18.30-20.30
L'invenzione Alleniamo il Pensiero narrativo.
 
L'ordine del mondo Tante scritture e tanti Generi letterari: abitudini, vocazioni e vizi.
 
Le parole contano Le parole "inventano" il mondo e ogni "epoca" ha il suo.
 
L'etica del lettore e della scritturaQuando si rilegge... quando s'inciampa sull'incanto di una frase... chi ci assomiglia...
quale la storia che vorremmo davvero...
 
Per i soci dell'Associazione Donne di carta e Insieme per il Trullo: sconto del 15%.
 


Calendario Febbraio 2013 - PLANETARIO di Firenze - FONDAZIONE SCIENZA E TECNICA


 
CALENDARIO ATTIVITÀ
Febbraio 2013
 
A febbraio vi aspettiamo con i più piccoli alle attività di Carnevale domenica 10 alle ore 15.00 o 16.30 per trascorrere un pomeriggio insieme tra Planetario e laboratori tematici!
Per i più grandi tornano gli approfondimenti in Planetario: questo mese Guido Risaliti ci parlerà dei buchi neri domenica 24 alle ore 15.00!
E ancora…laboratori e cielo del mese della domenica pomeriggio! Di seguito il calendario!
 
Prenotazioni al numero 055 2343723 o mail iscrizioni@fstfirenze.it
 
 
Domenica 3 febbraio 2013
Ore 15:00 "Dalla Pila al Telegrafo"
LABORATORIO Esperimenti e visita guidata al Gabinetto di Fisica, un affascinante percorso storico da Galvani a Morse sulle prime applicazioni pratiche dell'elettricità dinamica durante il quale i visitatori ripetono in prima persona gli esperimenti di Volta, Oersted, Morse ecc.
 
Per adulti e ragazzi (età minima 11 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
Ore 15:00 e 16.30 "Il cielo del mese"
PLANETARIO PER FAMIGLIE Gli incontri della domenica consentono di avere una descrizione generale dei più importanti fenomeni celesti e di essere aggiornati sui principali eventi astronomici del mese in corso.
 
Per famiglie (età minima 6 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
Domenica 10 Febbraio 2013
CARNEVALE al PLANETARIO!!!
Vi aspettiamo per un pomeriggio di Planetario e laboratori tematici!!!
 
Ore 15.00 e 16.30 Cane, orsa, lepre, leone & tanti altri! Vi aspettiamo per costruire insieme le maschere di Carnevale e "truccarci" da costellazioni!
Ore 16.00 e 17.30 Quali sono le costellazioni e come si riconoscono? Andiamo a scoprire insieme i personaggi che popolano il nostro cielo e le storie che gli hanno resi celebri!
 
Per famiglie (età minima 6 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini, € 8.00 per due attività. Prenotazione obbligatoria
 
Domenica 17 febbraio 2013
Ore 15:00 "Una storia elettrizzante" 
LABORATORIO Esperimenti e visita guidata al Gabinetto di Fisica, un viaggio nel mondo dell'elettrostatica dai salotti del '700 alle aule scolastiche dell'800. I visitatori faranno divertenti esperienze di elettricità statica, anche grazie all'utilizzo del più grande elettroforo mai costruito!
 
Per adulti e ragazzi (età minima 10 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
Ore 15:00 "I colori della Natura!"
LABORATORIO per realizzare insieme creazioni artistiche Green con le foglie e colori naturali!!!
 
Per bambini (età minima 5 anni)
Costo: € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria. Per i bambini delle famiglie  che partecipano al laboratorio "Una storia elettrizzante " l'atelier è gratuito!
 
Ore 15:00 e 16.30 "Il cielo del mese"
PLANETARIO PER FAMIGLIE Gli incontri della domenica consentono di avere una descrizione generale dei più importanti fenomeni celesti e di essere aggiornati sui principali eventi astronomici del mese in corso.
 
Per famiglie (età minima 6 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
Domenica 24 febbraio 2013
Ore 15:00 "A cavallo di un raggio di luce"
LABORATORIO Un viaggio alla scoperta dei misteri dell'ottica, con una serie di esperimenti interattivi,  per scoprire insieme i fenomeni luminosi più affascinanti, svelare i segreti dei colori, capire il funzionamento dell'occhio umano, dei telescopi e delle fibre ottiche.
 
Per adulti e bambini (età minima 8 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
Ore 15:00 "Il mistero dei buchi neri"
ASTROTALK IN PLANETARIO Incontro tenuto da G. Risaliti, INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri
 
Per adulti, appassionati, studenti delle scuole superiori.
 
Ricordiamo che durante le conferenze l'uso del Planetario è a discrezione del docente.
Costo: € 6.00 adulti. Prenotazione obbligatoria
 
16.30 "Il cielo del mese"
PLANETARIO PER FAMIGLIE Gli incontri della domenica consentono di avere una descrizione generale dei più importanti fenomeni celesti e di essere aggiornati sui principali eventi astronomici del mese in corso.
 
Per famiglie (età minima 6 anni)
Costo: € 6.00 adulti, € 5.00 bambini. Prenotazione obbligatoria
 
 

mercoledì 30 gennaio 2013

Segnalazione: calendario eventi di febbraio 2013 allo SPAZIO LIBRO a Firenze

 

Segnalazione: "Così imparo". Il club dell'ascolto (per le scuole medie) alla Libreria Libri Liberi FIRENZE


GIOVEDÌ 31 GENNAIO (ore 17,30) verrà presentato il progetto "Così imparo": incontri a tema e laboratori sul metodo di studio rivolto a ragazzi delle medie (CLUB JUNIOR) e superiori (CLUB SENIOR) con e senza DSA.
La prossima data, 7 FEBBRAIO 2013, sarà incentrata sul "potenziale dell'ascolto nell'apprendimento", rivolto ai ragazzi delle scuole medie.
Per partecipare: inviate una mail con l'adesione (nome e cognome dell'alunno e classe frequentata) a cosimparo@gmail.com.
COSTI: la partecipazione all'incontro + laboratorio prevede un costo di 25,00 euro da saldare direttamente il giorno dell'incontro (+ 1,30 euro per le spese postali per chi desidera copia dell'avvenuto versamento).
Per maggiori info: cosimparo@gmail.com
e/o Libreria Libri Liberi 055 26 58 324

Via San Gallo, 25 rosso - 50129 Firenze
Tel. 055-2658324 - email libreria@libriliberi.com
 


minuscule

Ma vi è capitato di vedere Minuscule - La vita segreta degli insetti? E' una serie francese ideata da Hélène Giraud e Thomas Szabo, prodotto dalla Futurikon (comincio a pensare che i francesi abbiano un'attenzione speciale per l'infanzia. Prossimamente scriverò un post dedicato proprio a quest'argomento, segnalando diversi siti interessanti) davvero carina e intelligente, perché ci offre l'opportunità di vedere degli episodi che narrano la vita degli insetti, ai quali si è voluto dare aspirazioni e comportamenti da umani. Il bello è che ci troviamo a mezza strada fra un documentario e un piccolo film comico/poetico. La cosa ancora più bella, a mio parere, è che è un "film" muto, che ti obbliga a fermarti un attimo (gli episodi durano pochi minuti) e a osservare, a guardare attentamente per capire il senso della storia. E' un invito a prendersi una pausa e a mettere in moto l'immaginazione e la voglia di comprendere. Mi piacciono questi programmi, ancora di più quando sono dedicati ai bambini, perché si offre al piccolo telespettatore un ruolo attivo. A me e ai miei figli piace anche guardarli scegliendo un insetto a testa e dandogli la nostra voce. Provate! E' un buon esercizio per immedesimarsi nella storia e cercare di comprenderne il senso velocemente. Fate parlare il vostro insetto! La cosa più bella, e ve ne accorgerete, è che verranno fuori dialoghi divertenti e che soprattutto vi divertirete e riderete con i vostri figli. Per loro sarà spontaneo, per gli adulti invece è un buon esercizio per "alleggerirsi". Allora, buona visione!   


lunedì 28 gennaio 2013

Segnalazione mostra a Firenze: vi va di VEDERE una fiaba?

"C'era una volta"

 

 

Cento artisti (le opere arrivano dall'Italia, Cina e Giappone) interpretano le fiabe di tutti i tempi per una mostra che vi trasporterà nei loro sogni e nelle loro visioni. Pittura, disegno, incisione, collage, fotografia sono le tecniche che usano per incantarci. Penso sia un'ottima occasione per lasciarci suggestionare e tornare a casa con una buona dose di emozioni.  


Aperta fino al 10 febbraio 2013

Simultanea - Spazi d'Arte
via San Zanobi, 45 r - Firenze
Aperta da lunedì a venerdì 16.00-19.00- sabato su appuntamento
Ingresso libero

 



sabato 26 gennaio 2013

C'è un libro-rimedio per tutti!

Ecco qui un elenco di libri affiancati da piccole indicazioni in merito a cosa possono far capire ai nostri bambini o ragazzi. Se ritornerete su questo post più volte, lo troverete aggiornato con nuovi titoli e spunti di riflessione. Per farvi venire delle idee quando non sapete cosa regalare o cosa prendere in prestito in biblioteca!
 
“Una sorpresa per Tonino” – Daniela Darone
Leggilo se vuoi approfondire il tema dell’amicizia, dell’accettazione degli altri, del perdono, del coraggio delle proprie azioni.
---------------------------------------------------------------------------

“Tonino & Yatima” – Daniela Darone
Un’amicizia che nasce da una convivenza forzata, la gelosia nei confronti dei fratelli e degli amici, la solidarietà che può nascere anche da una marachella …

---------------------------------------------------------------------------
“Tutto da cambiare, Tonino!” – Daniela Darone

I cambiamenti e lo smarrimento che si affrontano (e si superano!) quando si cresce, l’importanza di andare al di là delle apparenze e di cercare altre strade. A questo proposito, con il suo permesso, inserisco un commento della scrittrice Lorella Rotondi, che ho avuto la fortuna di conoscere qualche mese fa grazie ad un amico comune e che ha letto il mio libro. Ecco cosa dice di Tonino:

Da: Lorella
Inviato: venerdì 19 ottobre 2012 13.54
A: Darone Daniela
Oggetto: Re: libri
Ho letto il tuo libro con "voracità". Ci tornerò su certamente, ma, intanto posso dirti che:
- conosci il linguaggio dei giovanissimi e sei credibile, assolutamente, nei loro panni ed emozioni (non mimi, sei loro in quei momenti: brava!)
- la rabbia, le manine sudate, i silenzi ... hai una partitura oltre le parole: grande osservatrice, grande sensibilità.

- è un libro che fa venir voglia di dire: già finito? Ancora un pezzettino...Voglio dire che potresti farne una serie.

Non finirò di ringraziare che ci ha messe in contatto: sei fra i buoni incontri della mia vita! Come mi piace l'ambientazione sotto casa, praticamente, ma questa è una nota tutta personale...
- il libro funziona bene, dall'inizio alla fine.

----------------------------------------------------------------------------------------------

“Le parole scappate” – Arianna Papini
Il tema della dislessia e dell’Alzheimer affrontati con grazia e poesia. Un libro che commuove e fa sorridere.

-----------------------------------------------------------------------------
“Doccino tante storie” – Simone Frasca

Per aprire gli occhi ai bambini, specie quelli più piccoli, sulla magia delle storie contenute nei libri.

--------------------------------------------------------------------------------
“Renato e la TV dei pirati” di Simone Frasca

e “Abbasso la tivù” di Philippe Dupasquier

Per quei bambini che amano troppo la televisione e per rivalutare la potenza della fantasia e delle storie narrate.

---------------------------------------------------------------------------------

“Leo e Lia” – Laura Orvieto
La storia è ambientata nell’Italia del secolo scorso, ma le domande, i problemi e i capricci dei bambini sono dei classici che non mancheranno di appassionare anche i nostri piccoli. Per vedere come faceva una mamma a far diventare il suo bimbo un “omino forte”. Le deliziose illustrazioni di Vanna Vinci impreziosiscono il libro e ci aiutano a immergerci nella Storia.    

-------------------------------------------------------------------------------
 “Fabio spacca tutto” – Guido Sgardoli

 Per bambini che non riescono a gestire la rabbia e devono imparare a incanalare la loro “energia”.

------------------------------------------------------------------------------

“Storie di normale dislessia - 15 dislessici famosi raccontati ai ragazzi” -  Rossella Grenci e Daniele Zanoni

La vita di tanti personaggi famosi (Einstein, Carlo Magno, Leonardo Da Vinci, Galileo Galilei, Isaac Newton, Napoleone, Edison, Agatha Christie, Picasso, Helen Taussig, John Lennon, Nicholas Negroponte, Ann Bancroft, Magic Johnson, Tom Cruise) che hanno superato le loro difficoltà e che hanno stupito il mondo. Per quei bambini, dislessici o meno, che non hanno fiducia in loro stessi.

giovedì 24 gennaio 2013

Segnalazione: Spettacolo per bambini al teatro della Pergola - Firenze

 
SABATO 26 GENNAIO 2013 ORE 10
LA COMPAGNIA DELLE SEGGIOLE PRESENTA:
"PINOCCHIO NON C'E'" di Orvelio Scotti.
Si tratta di una commedia radiofonica che racconta le peripezie del burattino Pinocchio
senza che il protagonista dica una sola battuta! Come sarà possibile?
Biglietti: 6 euro gli adulti; 3 euro i bambini fino a 14 anni.
Info 055 22 64 312
 

lunedì 21 gennaio 2013

Segnalazione: Tracce di luce su tracce di storia - Percorsi in città

 


Sabato 19 e 26 gennaio, 2 e 9 febbraio 2013 h17.30

Nell’ambito del progetto Firenze Light Festival 2012, a cura del Comune di Firenze e di Silfi spa (Società Illuminazione Firenze), teso a valorizzare lo straordinario patrimonio di Firenze grazie a precise azioni illuminotecniche, le aziende Livelux e Atlas hanno proposto un accento su alcune curiosità che la città di Firenze nasconde all’ombra dei suoi monumenti più celebri.
Il fine è stato quello di mettere in “luce“ segni, tratti e dettagli presenti nel centro storico di Firenze e poco noti ai più, in modo da destare l’interesse di residenti e turisti e offrire un inedito intreccio tra testimonianze storiche e interventi di light design: Tracce di luce su tracce di storia.
Proprio al fine di valorizzare il progetto vengono proposti nei prossimi finesettimana  quattro percorsi guidati nel centro storico – a cura dell’Associazione Museo dei Ragazzi – che consentono di ripercorrere le tappe del percorso e di approfondirne storia e caratteristiche: fra queste, citandone alcune, il ritratto di Michelangelo sulla facciata di Palazzo Vecchio, la testa romana sul paramento di Santa Maria Maggiore o il Diavolino di Giambologna su Palazzo Vecchietti. Presenze curiose che, viste sotto la “luce giusta”, restituiscono a Firenze parte della sua storia.

Per tutti, a partire dai 10 anni

Sabato 19 gennaio h 17.30
Sabato 26 gennaio h 17.30
Sabato 2 febbraio h 17.30
Sabato 9 febbraio h 17.30

Prenotazione obbligatoria. La partecipazione ha un costo di Euro 2,00 e include l’accesso alla sezione museale Tracce di Firenze. Palazzo Vecchio racconta la città.

Per info e prenotazioni
055-2768224 055-2768558
info.museoragazzi@comune.fi.it
www.palazzovecchio-museoragazzi.it

segnalazione: concerto gratuito 25 e 26 gennaio 2013

Se siete appassionati di musica, non perdetevi l’occasione di andare
ad ascoltare i concerti finali degli incontri internazionali di musica,
un progetto della Scuola di Musica Il Trillo e Schola Cantorum.

Venerdì 25 e sabato 26 gennaio alle ore 21.00 ci sarà il concerto

                                  Corea e Italia uniti nella musica

Chiesa Evangelica Via de' Benci n. 9 Firenze - INGRESSO LIBERO




venerdì 18 gennaio 2013

Children & Teens: Bambini, ma le conoscete le stagioni?

Ecco una poesia per imparare i mesi dell'anno e un piccolo schema per capire in che stagione siamo.

Dinanzi al camino si scalda Gennaio,
in maschera, lieto, si veste Febbraio.
E' Marzo bizzoso, ma buono di cuore;
April tinge i prati di vario colore.
E' Maggio di rose, di gigli adornato;
sta Giugno a guardare le messi, beato.
Van Luglio ed Agosto insieme a cercare
il fresco dei monti, la gioia del mare.
Settembre va a caccia, la frutta raccoglie;
Ottobre va a scuola ... e cadon le foglie ...
In casa si chiude annoiato Novembre,
a Dio nel presepe s'inchina Dicembre.

L. Fiorentini

DAL 21 MARZO AL 21 GIUGNO SIAMO IN PRIMAVERA
DAL 21 GIUGNO AL 23 SETTEMBRE SIAMO IN ESTATE
DAL 23 SETTEMBRE AL 22 DICEMBRE SIAMO IN AUTUNNO
DAL 22 DICEMBRE AL 21 MARZO SIAMO IN INVERNO

Non sarebbe bello festeggiare sempre l'arrivo di una nuova stagione? Quale è la stagione che vi piace di più? Perchè?


SAL 26 Semplici regole per essere felici

Un giorno mi è arrivata una mail, con queste semplici regole per essere felici. Mi hanno così colpita che l'ho stampate e le ho attaccate in ufficio, bene in vista. Quando mi sento un po' triste o demotivata alzo gli occhi e leggo queste frasi. Mi danno forza. Non so chi ringraziare, perchè non so chi le ha scritte, ma voglio condividerle con voi, che passate di qui.

 

 

-         Liberate il vostro cuore dall'odio

-         Liberate la vostra testa dalle preoccupazioni

-         Vivete con semplicità

-         Date di più

-         Aspettatevi di meno



SAL 25: La regola della P

Tempo fa sfogliavo un vecchio diario di quando andavo a scuola e ho trovato questa "perla" di saggezza. Ve la trascrivo perchè penso possa essere utile a ciascuno di noi, specialmente quando ci sentiamo arrabbiati o nervosi.

Prima

Pensa

Poi

Parla

Perché

Parole

Poco

Pensate

Possono

Portare

Pentimento

 

Pensiamoci prima di aprire bocca la prossima volta che ci sentiremo arrabbiati. Proviamo a trattenerci almeno una volta, chiedendoci se vale davvero la pena litigare o alzare la voce. Aspettiamo fino al giorno dopo. Spesso, dopo qualche ora, la cosa ci sembrerà molto meno importante. Allora pensate che fortuna aver tenuto la bocca chiusa!


domenica 13 gennaio 2013


S.A.L. 24 Fatevi un bel regalo per il 2013: regalatevi nuovi amici!

Ieri con la mia famiglia ho passato una bellissima serata. Abbiamo invitato a cena un amico di mio marito, di cui mi parlava spessissimo, ma che io avevo visto di sfuggita solo una volta. E’ venuto con la sua famiglia: moglie e due bambini, quasi della stessa età dei nostri. E’ scattato subito qualcosa. Nessun imbarazzo dovuto alla poca conoscenza, si è instaurato un clima rilassato e familiare. I bambini hanno legato e hanno giocato insieme senza problemi e noi adulti siamo stati a chiacchierare come se ci conoscessimo da sempre. Più che parlavamo e più che venivano fuori elementi in comune fra le nostre famiglie, un modo di sentire affine. Fare nuove amicizie porta linfa vitale in noi e in famiglia: ci apre al confronto con gli altri, ci fa capire che certi comportamenti sono comuni agli esseri umani, ci mostra gli aspetti comici dei modi di fare a volte snervanti dei nostri figli. Quindi, per il 2013 appena iniziato, fatevi un bel regalo: andate a caccia di nuovi amici!


“Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità.” Madre Teresa di Calcutta
“L’amicizia non biasima nel momento della difficoltà, non dice con fredda ragionevolezza: se tu avessi fatto così o così. Apre semplicemente le braccia e dice: non voglio sapere, non giudico, qui c’e’ un cuore dove puoi riposare.” Malvida von Meysenburg

sabato 5 gennaio 2013

I Re Magi


Una poesia per meditare e per metterci in cammino verso il nuovo anno ... non smettete mai di cercare ...

La stella

Perdettero la stella un giorno.
Come si fa a perdere la stella?
Per averla troppo a lungo fissata…
I due re bianchi, ch’erano due sapienti di Caldea,
tracciarono al suolo dei cerchi, col bastone.


Si misero a calcolare, si grattarono il mento…
Ma la stella era svanita come svanisce un’idea,
e quegli uomini, la cui anima
aveva sete di essere guidata,
piansero innalzando le tende di cotone.


Ma il povero re nero, disprezzato dagli altri, si disse:
“Pensiamo alla sete che non è la nostra.
Bisogna dar da bere, lo stesso, agli animali”.


E mentre sosteneva il suo secchio per l’ansa,
nello specchio di cielo
in cui bevevano i cammelli
egli vide la stella d’oro che danzava in silenzio.


Edmond Rostand