Tutto da cambiare, Tonino!

Tutto da cambiare, Tonino!
Tonino è cresciuto ed è a spasso nella rete! Se vuoi puoi seguirlo su Blook Intrecci nella rete. Leggi tutto il libro gratis a puntate!

mercoledì 30 settembre 2015

Segnalazione: corso di scrittura creativa base a Milano

Mercoledì 21 ottobre, dalle 18.00 alle 20.30 per 10 incontri.
SCRITTURA CREATIVA BASE, gruppo 1
Corso in aula a Milano.
Parleremo di:
- tecniche di inizio e generazione di idee
- costruire l´architettura della storia: i meccanismi del conflitto
- i piani narrativi: una trama moltiplicata al cubo
- rompere l´opacità: l´invenzione del personaggio, il corpo, il mondo
- il bene, il male, l´autocensura: lavorare con il lato oscuro della
Forza
- sviluppare uno stile personale e originale
- la descrizione: donne, uomini, persone, luoghi, oggetti
- la grande bellezza di un dialogo efficace
- le parole dell´interiorità

In collaborazione con Crusm-Università Statale di Milano:
http://www.edizionidelgattaccio.it/eg-scrittura-creativa-base-crusm%202015-1.
html

Escursione Sconfinando 4 ottobre - Uno sguardo sull'Orrido di Botri

Domenica 4 ottobre 

Uno sguardo sull'Orrido di Botri (Bagni di Lucca)

L'associazione Sconfinando propone un'escursione sugli abissi dell'Orrido, una delle aree più selvagge della Toscana, attraverso faggete, castagneti, vecchi pascoli, sulle tracce del lupo e dell'aquila reale che qui nidifica.

Vista sulle Alpi Apuane, Sul Monte di Prato Fiorito, sul Monte Rondinaio, su Foce a Giovo e sull'Alpe Tre Potenze, cercando, durante il cammino, di  comprendere l'interazione della cultura contadina e pastorale con quest'area montana.

Il percorso è ad anello: una parte su sentiero ben tracciato, il ritorno in un selvaggio fuori sentiero.

La guida si riserva di modificare il percorso in base alle condizioni meteo e alle condizioni del gruppo.

Tempo di percorrenza 7 ore

Lunghezza percorso: 13 km

Dislivello totale in salita: 660 m

Difficoltà: impegnativa (escursionisti esperti)

Occorrente:

Scarpe da trekking, acqua (1,5 l), giacca impermeabile, pile di rinforzo se freddolosi.

Ritrovo:

Ore 8:00 Obi Hall via Lungarno Moro

Costo: 10 €

Guida Escursionista Grillai Nicola 3386608970 email eterotopia@gmail.com

Si richiede conferma entro venerdì 2 ottobre.

Maggiori info:

Sconfinando
Associazione Culturale
Eleonora, Elisabetta, Francesca
3208259571  -  3899959482  -  3397174469
www.sconfinandointoscana.it

Presentazioni di "Quell'angolino tranquillo a sinistra"

L'autore Mehdi Rabbi presenterà il libro a:

  • Ferrara, Festival di Internazionale, Chiostro Piccolo di San Paolo, 3 ottobre, ore 17.00, con Francesca Caferri (La Repubblica).
  • Venezia, Libreria Marco Polo-S.Margherita, 6 ottobre, ore 19.00, con Giacomo Longhi.
  • Verona, Libreria Pagina12, Corte Sgarzerie 6/A , 7 ottobre, ore 18.30, con Felicetta Ferraro e Giacomo Longhi.
  • Firenze, Libreria Alzaia, viale Don Minzoni, 25/A, 9 ottobre, ore 18.00, con Melissa Pignatelli (La rivista Culturale) e Felicetta Ferraro.
  • Roma, Taberna Persiana, via Ostiense 36/H, 13 ottobre, ore 17.30, con Marina Forti, Felicetta Ferraro e Massoud Hatami.

 


Mehdi Rabbi
Quell'angolino tranquillo a sinistra

Mehdi Rabbi afferma: "Io scrivo storie perché non posso farne a meno. La scrittura è per me come una passeggiata notturna infinita e gioiosa".
Caratterizzati da una lingua che tiene conto dell'estrazione popolare di molti dei personaggi narrati,  punteggiata da vocaboli in dezfuli e dall'arabo locale, i racconti che un giovanissimo Rabbi ha messo insieme in questa raccolta sono effettivamente una passeggiata in una realtà di provincia apparentemente lontana dalla scintillante capitale Tehran. In essi, amore, amicizia, solitudine, desiderio di realizzarsi, rapporti genitori-figli, disincanto giovanile emergono ancora una volta come il tema principale della società iraniana di oggi. Qui, però, le contraddizioni sono meno evidenti che altrove; il cambiamento segue ritmi forse maggiormente aderenti alle norme non scritte che regolano i rapporti sociali e la convivenza familiare; l'ambiente circostante e la cultura locale sono più presenti. Racconto dopo racconto ci si immerge nella città di Ahvaz – con il suo clima, il suo fiume, i magnifici ponti, gli alberi esotici, i mercatini con le donne arabe accovacciate, i giovani universitari – facendo un tuffo in una realtà inedita per chi dell'Iran conosce solo il caos di Tehran o la serena bellezza di Isfahan e Shiraz.

Giornata del camminare 11 ottobre 2015 - Una camminata con Walden, adatta a tutti

11 ottobre, Giornata del Camminare
Quest’anno partiremo a piedi dal centro di Firenze gironzolando tra le colline intorno al Piazzale. Un facile percorso tra antiche strade, oliveti e boschi, ville, antiche pievi e splendide viste sulla città. Si partirà dalla da Piazza della Signoria in direzione Porta di San Miniato inizio dalla Via Romea Vecchia Aretina, per percorrere le vecchie strade della città che ancora si intrecciano sulle sue colline, si visiterà la splendida chiesa di San Miniato al Monte e si proseguirà tra le colline del Piazzale Michelangelo fino alla Porta Romana, ingresso “senese” alla città. Percorreremo un tratto della vecchia mura della città, le poche rimaste dopo le grandi trasformazioni del 1864, fino a raggiungere Piazza Santo Spirito. Visiteremo San Miniato al Monte e il cimitero delle porte Sante, ingresso gratuito
L’appuntamento è per le 9 in Piazza delle Signoria, sotto al Perseo. Tempo di percorrenza previsto: 3 ore. Arrivo previsto per le ore 13.
Info 3292903283 Marco Baglioni

Segnalazione: Slow Travel Fest a Monteriggioni

Tre giorni di incontri, escursioni, arte, musica, cinema e natura: dal 9 all'11 ottobre, il borgo medievale di Monteriggioni, alle porte di Siena, e l'antico tracciato della Via Francigena che lo attraversa diventeranno lo scenario di Slow Travel Fest, festival interamente dedicato alla cultura del viaggio lento.

La Compagnia dei Cammini è presente: Luca Gianotti presenterà il suo libro La spirale della memoria con una camminata letteraria a forma di doppia spirale, sabato alle ore 14, e la mattina successiva all'alba (ore 7) accompagnerà una camminata meditativa di Deep Walking; Massimo Montanari sarà presente con i suoi asinelli per far camminare in allegria i più piccini; Franco Michieli racconterà come perdersi ed essere felici; e Compagnia dei Cammini sarà presente con uno stand dove troverete Maurizio a raccontarvi dei viaggi prossimi (anche in anteprima il calendario 2016!).

Anche le Edizioni dei Cammini sono partner del festival, oltre a Luca Gianotti ci saranno Darinka Montico, Riccardo Carnovalini e Anna Rastello, e uno stand con tutti i libri.

Programma e pagina facebook Slow Travel Fest



Felicità è ... leggere un libro sotto un albero!

SABATO 3 OTTOBRE 2015

Biblioteche all'Orto
Giardino dei Semplici
Firenze - via P.A. Micheli, 3

Ore 10.30; 15.00 e 17.00 Visite guidate al Giardino dell'Orto con "Letture
sotto gli alberi", a cura di bibliotecari, lettori volontari e attori di
associazioni.

Prenotazione al 055-2756444 (dalle 9.00 alle 17.00).
Ingresso libero dalle 10.30 alle 18.30 a tutti gli iscritti alle biblioteche
del sistema SDIAF, presentando la tessera o iscrivendosi al momento.
www.biblioteche.comune.fi.it/

4 ottobre 2015 Famiglie al Museo


martedì 29 settembre 2015

Segnalazione: Tornano i trekking di Sconfinando!


Sconfinando
Associazione Culturale
Eleonora, Elisabetta, Francesca
3208259571  -  3899959482  -  3397174469
www.sconfinandointoscana.it

NUOVO CORSO DI SCRITTURA COLLETTIVA®

martedì 29 incontro dimostrativo gratuito

Incontro dimostrativo gratuito di Scrittura Collettiva® per la creazione del nuovo gruppo di adulti 2015/2016. L'incontrò si svolgerà nella sede di Fefè Editore, a Roma, in Via Antonio Gramsci 48 (zona Parioli/Pinciano), a partire dalle ore 18.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: fefe.editore@tiscali.it - 338.3733845 - 06.3201420
Il corso vero e proprio prenderà il via al raggiungimento di 6/7 partecipanti. Il tema indicato per il percorso di scrittura di quest'anno è la FELICITA'.
Fefè Editore ha pubblicato quattro libri a Scrittura Collettiva®: MEMORIA ZERO/il punto di vista è il finale, prologo di Giulia Mafai. Cinque donne in Nero, prefazioni di Ginevra Bentivoglio e Daniela Fonti, appendice filosofica di Lucio Saviani. Il codice di re Anguilla, prefazione del Prof. Giovanni Bollea. Macarietto contro Luquoris, prefazione di Walter Veltroni. Il quinto titolo - NAUFRAGI/realtà e riflessi - sarà presentato a Più Libri Più Liberi 2015.

lunedì 28 settembre 2015

Le guide per i bambini: Firenze e Milano da sgranocchiare!




"L'incontro immaginario fra Dante e Beatrice sul Ponte Santa Trinita", Henry Holiday
Le vacanze estive sono passate da poco, ma ho già voglia di pensare alla prossima probabile meta. Da tempo ho cominciato a pensare che i regali più belli da fare ai nostri figli siano nuove esperienze. E i viaggi fanno parte di quei regali speciali, perché non solo aprono la mente, ma sono occasioni per passare del tempo insieme, in famiglia, senza le solite corse della normale vita quotidiana. Certo, magari a volte non è così facile viaggiare con i bambini, e sicuramente alcune mete sono più facili di altre, ma forse un bell’aiuto potremmo trovarlo in una guida dedicata in modo specifico a loro. A questo proposito ho due guide delle Edizioni Lapis che trovo fantastiche per i bambini. Sono maneggevoli, colorate e interessanti, perché non si limitano a fornire informazioni, ma li coinvolgono nel viaggio, trasformandoli a volte in “detective”, a volte in esploratori e solleticando la loro curiosità. Ci sono diversi titoli che fanno parte della collana. Io al momento ho “I bambini alla scoperta di …. Milano” di Monica Buraggi (illustrato da Lorenzo Terranera) e “A spasso per Firenze” di Rosaria Punzi (illustrato da Allegra Agliardi).



Sono concepite in modo diverso, per cui inizio a parlarvi di quella di Milano.  Le prime pagine sono dedicate ai suggerimenti per mettere nello zainetto tutto l’occorrente per essere un vero turista e alle modalità per utilizzare al meglio la guida. Poi segue l’introduzione storica, sempre accompagnata da simpatiche illustrazioni che stimolano la voglia di andare avanti nella lettura, e infine partono gli itinerari: all’inizio di ciascuno c’è una piantina generale della zona, dove si svolge il percorso. Ogni itinerario inizia poco distante dalla fine di quello precedente, così se avete a disposizione un’intera giornata e non siete troppo tanchi, potete proseguire … Le spiegazioni si rivolgono direttamente ai ragazzi, facendo delle domande in tema, spronandoli a trovare delle risposte, mostrando itinerari fuori dalle solite rotte, parlando di storia dell’arte e di tecniche pittoriche con semplicità. La guida è poi completata da una sezione “informazioni utili” su IAT, orari e giorni di apertura dei musei, e suggerendo dei “fuori programma”, in altre parole una serie di musei fuori dagli itinerari della guida, ma che vale la pena di visitare. E per non lasciare ai ragazzi nessun dubbio, nelle ultime pagine, ci sono le soluzioni ai giochi proposti durante gli itinerari. Come potreste non divertirvi con un cicerone così interessante e maneggevole? Fra l’altro, fino al 31 ottobre a Milano c’è l’Expo … non sarebbe male far riflettere i bambini sul tema “Nutrire il pianeta”: garantire a tutti il cibo senza impoverire la Terra e, nello stesso tempo, imparare a mangiare bene, seguendo la dieta giusta per mantenerci in buona salute (dove per dieta intendo “regola, stile di vita”). Dovremmo dedicare del tempo a educare i bambini a un consumo consapevole, insegnando a scegliere cosa mangiare, per trasformarli in futuro in acquirenti informati (non sarebbe una buona cosa abituarli a leggere le etichette dei prodotti che intendono consumare? E cominciare a scartare quegli alimenti che contengono coloranti o sostanze dannose per la salute?).
"Bambina che corre sul balcone", Giacomo Balla, Museo del Novecento, Milano


 
 

“A spasso per Firenze” invece è una guida concepita diversamente. Intanto, è rilegata a spirale, molto comoda quando siete a giro. E, più che una guida, in realtà è un libro illustrato, e una raccolta di storie su personaggi, luoghi e monumenti di questa splendida città (lo so, sono di parte, ma è vero che vengono da tutto il mondo a visitare Firenze! J). Con le sue numerose illustrazioni è adatta anche ai bambini più piccoli, e dopo una piccola carrellata sulla storia della città, Firenze viene presentata nei due momenti che hanno lasciato maggiori segni in città: il medioevo e il rinascimento. Seguono quindi dei focus coloratissimi su Piazza del Duomo, Via dei Calzaiuoli e la splendida chiesa di Orsanmichele, piazza della Signoria col suo Palazzo Vecchio, gli Uffizi e il Ponte Vecchio, e i tanti altri luoghi e simboli di Firenze. Una sezione particolare è dedicata ai musei che offrono attività per bambini e famiglie e un’altra riguarda invece le feste e le tradizioni più amate dai fiorentini. Per finire in dolcezza ci sono pure due pagine culinarie, per scoprire le specialità tipiche dei forni e delle pasticcerie. Gli “appunti di viaggio” chiudono la guida e permetteranno ai bambini di annotare impressioni o fare disegni dei luoghi che li hanno colpiti di più.
"La Primavera" di Sandro Botticelli, Museo degli Uffizi, Firenze
 
Quindi, cos’altro dire? Via di corsa a preparare lo zainetto del turista e buon divertimento!

“Palazzo Vecchio assomiglia a una gigantesca torre degli scacchi. Con la sua solida facciata squadrata e gli spalti merlati, l’edificio è situato a guardia dell’angolo sudorientale di piazza della Signoria. L’insolita torre che s’innalza quasi dal centro della facciata è un’immagine inconfondibile diventata il simbolo di Firenze”.

Dan Brown, “Inferno”
 
"Veduta di Firenze", Sandro Borbottoni
 

venerdì 25 settembre 2015

Biblioteca Medicea Laurenziana - Mostra dantesca



 
Visualizzazioni dantesche nei manoscritti laurenziani della 'Commedia' (secc. XIV-XVI)
  
La mostra, allestita in occasione del 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri, sarà visitabile dal 5 ottobre fino al 9 gennaio nei seguenti orari: lunedì – sabato ore 9,30 – 13,30 (chiuso domenica e festivi).
 
Aperture straordinarie: 1 novembre, 8 dicembre, 6 gennaio.

Info: 055 2937911

b-mela.mostre@beniculturali.it
silvia.scipioni@beniculturali.it
  
Biblioteca Medicea Laurenziana
Piazza S. Lorenzo 9
50123 Firenze

Domenica 4 ottobre, in occasione della Giornata delle Famiglie al Museo, La Bottega dei Ragazzi propone un percorso in città, in collaborazione con il progetto Musei con Vista su Fiesole e Firenze, dal titolo Arti e Mestieri.
Un viaggio nel cuore di Firenze attraverso la storia delle antiche Corporazioni dei mestieri e del loro legame con alcune delle architetture più importanti partendo dall’Ospedale degli Innocenti.
Il percorso propone l’esplorazione della città attraverso la scoperta degli edifici e dei simboli legati alle antiche arti di Firenze con l’uso della mappa, rendendo i ragazzi protagonisti attivi e consapevoli.
Luogo di ritrovo: Piazza Santissima Annunziata 12 alle ore 11.00.
Durata: 11 - 12.15.
Il percorso terminerà in via Calzaiuoli davanti alla chiesa di Orsanmichele.
L'attività è gratuita, è obbligatoria la prenotazione scrivendo a bottega@istitutodeglinnocenti.it o chiamando il numero 055.2478386 (lunedì, mercoledì, venerdì, ore 10.30 - 12.30)

Museo degli Innocenti / Museum of the Innocenti
La bottega dei ragazzi
labottegadeiragazzi@istitutodeglinnocenti.it
tel. 055 2478386
Piazza SS. Annunziata, 12
50122 Firenze
http://www.labottegadeiragazzi.it

martedì 22 settembre 2015

A zonzo con i bambini


Come non rinunciare a visitare musei e palazzi portando i nostri figli con noi.

Palazzo Te - Mantova


Siete a Mantova o state progettando di andarci? Non perdete l’occasione di visitare Palazzo Te, l’opera di Giulio Romano del 1500, costruito per l' "onesto ozio" del committente, Federico II Gonzaga. Perché? E’ un buon esempio per i bambini di quanto possa essere divertente visitare un palazzo o un museo! Questo post non ha l’intenzione di essere una guida di Palazzo Te, ma di segnalarvi piccoli spunti e idee per divertirvi tutti insieme.

Allora, brevemente, dedicatevi a visitare la Sala dei Cavalli (raffigurati a grandezza naturale! Può essere divertente indovinare quali di questi fosse Morel Favorito o Glorioso, Battaglia, Dario. I dipinti, infatti, raffigurano davvero gli amati cavalli dei Gonzaga. Il primo e l’ultimo recano ancora traccia della scritta che li identifica), la Camera dei Venti e delle Aquile, dove potrete osservare in pace i dipinti coinvolgendo i bambini nel gioco “caccia al particolare” (chi trova per primo un dipinto con un pescatore, una barca, un uomo che rema, un cane, una mucca, ecc.?) e, soprattutto, la spettacolare Camera dei Giganti. Aspettate, possibilmente, che non sia troppo affollata, per godervela in tutta la sua grandiosità. Mettetevi in un angolo, accovacciati accanto ai vostri bambini, e raccontategli la storia della caduta dei giganti! Vedrete come brilleranno di emozione i loro occhietti vispi!
Uno dei quattro venti che soffia fra le nubi, nella Camera dei Giganti
In questa sala si narra la caduta dei giganti, tratta dalle Metamorfosi di Ovidio. Dal cielo si scatena la vendetta di Giove nei confronti dei giganti presuntuosi, abitanti della terra, che tentano di assaltare l’Olimpo per spodestare gli dei, servendosi dei monti Pelio e Ossa come gradoni da scalare.
Giove, con in pugno i fulmini
Giove, rappresentato al centro con in pugno i fulmini, abbandona il trono per scendere sulle nuvole e chiama a sé l’assemblea degli immortali. Aiutato da Giunone, punisce i ribelli, scatenando la potenza degli elementi. Alcuni giganti vengono travolti dal precipitare della montagna, altri investiti da impetuosi corsi d’acqua, altri sepolti dagli edifici crollati. La scena era stata costruita in modo che le fiamme sprigionate dal camino della sala, oggi tamponato, sembrassero l’origine delle fiamme che escono dalla bocca del gigante Tifeo, ritratto sepolto sotto le rocce della Sicilia (da qui l’idea di “incolparlo” per le eruzioni dell’Etna!). Doveva essere davvero suggestivo!

 
Al piano superiore troverete invece i dipinti di due pittori tra i principali del periodo tra Otto e Novecento: Federico Zandomeneghi e Armando Spadini.  

La collezione Mesopotamica Ugo Sissa, la raccolta Egizia e la sezione Gonzaghesca con pesi e misura di bronzo, può essere interessante per i bambini che hanno fatto o dovranno affrontare il programma di storia di  quarta della scuola primaria.


Tavolette con caratteri cuneiformi

Subito fuori da Palazzo Te, i giardinetti per far sgambettare i bambini

Accanto ai giardinetti trova posto questa bella e storica locomotiva
Se cercate un altro posto per stupire i bambini, potete visitare anche il Palazzo Ducale, una reggia formata da sale e giardini. Inoltrandovi nel Palazzo, arriverete alla Sala dello Zodiaco, dipinta a olio su intonaco nel 1579 da Lorenzo Costa il giovane con l’aiuto dell’Andreasino. I vostri bambini rimarranno a bocca aperta appena entrati, ammirando la volta con il carro di Diana trainato da cani, tra le costellazioni dello zodiaco! Uno spettacolo! 
 
Sala dello Zodiaco
 

lunedì 21 settembre 2015

Segnalazione: In Galleria tra capolavori, errori e fiori - Affabulando agli Uffizi



sabato 26 settembre, ore 19
Affabulando agli Uffizi
In Galleria tra capolavori, fiori ed errori...
Lo sapevate che La nascita di Venere, celebre opera di Alessandro Filipepi, in arte Botticelli, ha un titolo sbagliato? … E che gli antichi Greci pensavano che la comparsa sulla terra delle rose fosse strettamente legata al mito della bellissima dea del'Amore …? E che la varietà di oltre 270 fiori rappresentati ne La Primavera, altro capolavoro dell'artista, sono probabilmente la chiave per scoprirne il vero soggetto, ancora oggi misterioso …?
* (Nel corso della visita, si ammmireranno inoltre La morte di Adone di Sebastiano del Piombo e La testa di Medusa del Caravaggio; si farà anche una breve sosta sulla terrazza panoramica della Loggia dei Lanzi).
tipologia attività: visita guidata affabulata
età consigliata: dai 6 agli 11 anni
durata: 1,30 h ca.
partecipanti: massimo 20 bambini
costi - bambini: ingresso al museo gratuito; attività 8 euro; adulti: ingresso al museo 12,50 euro.
appuntamento: ore 18,45 nel piazzale degli Uffizi, porta numero 2 (lato sinistro del loggiato, guardando l'Arno).
Info e prenotazioni  firenzesottosopra@gmail.com

giovedì 17 settembre 2015

Libriamoci 2015. Giornate di lettura nelle scuole.

 
Dal 26 al 31 ottobre 2015 riparte Libriamoci: giornate di lettura nelle scuole, promossa dal Centro per il libro e la Lettura e dal MIUR, che si propone di avvicinare alla lettura i giovani, con l'aiuto e il contributo di scrittori, sportivi, artisti, personaggi dello spettacolo, famiglie. Una vera "invasione" pacifica (!) delle scuole per leggere ad alta voce i libri più amati.

Ma anche le scuole, i docenti e gli alunni sono chiamati a dare il loro contributo, ideando percorsi e maratone di lettura, messa in scena di opere teatrali, storytelling.

Le scuole che vogliono aderire all'iniziativa possono iscriversi all'indirizzo: http://risorse.cepell.it/libriamoci,  a partire dal 21 settembre. Le prime mille iniziative registrate parteciperanno all'estrazione di 50 premi (in libri, ovviamente! :-) 

Info: libriamoci@beniculturali.it

Tel. 06 684089 42-36-25-40

www.libriamociascuola.it

libriamoci@stilema-to.it)
 

martedì 15 settembre 2015

Magnificent: l'arte rinascimentale si fa contemporanea


Magnificent, l'incredibile storia della bellezza che ha rivoluzionato il mondo è  l'affabulazione digitale creata da Felice Limosani, che vi coinvolgerà in un’esperienza visiva e sonora, proponendovi in modo insolito ed emozionante le principali opere e i più grandi artisti del Rinascimento fiorentino.

Le grandi immagini proiettate sulle pareti delle volte della Sala d’Arme, accompagnate dalla voce narrante  di Andrea Bocelli, vi faranno apprezzare maggiormente la perfezione e la bellezza dei volti delle tele più celebri e rappresentative del periodo. Il tema di fondo: la magnificenza dell'uomo.

Magnificent è un’esperienza adatta a qualsiasi età, che ha il merito di avvicinare anche i più giovani al mondo dell’arte, parlando un linguaggio moderno e “veloce”. Non tutti i bambini o gli adolescenti visitano volentieri e con interesse un museo, ma assistere da spettatore ad una “proiezione” come questa, li porta a immergersi nell’arte con un linguaggio e con dei tempi più consoni alle loro esigenze. Magari dopo aver partecipato a questa esperienza, che stimola il coinvolgimento estetico ed emotivo, potrà nascere quella scintilla che li porterà ad approfondire e ad amare l’arte.
 
La programmazione è intervallata ogni 30 minuti in italiano e in inglese. 
 
Il progetto è realizzato grazie al sostegno del gruppo Unipol come main partner e alla partecipazione di Parmigiani Fleurier. I partner tecnici sono Edra e FS-Trenitalia.

Maggiori info e orari su http://www.magnificentfirenze.it/

Se volete un assaggio ... https://www.youtube.com/channel/UCjaWCr571E_bcQRorQl41TA
 

lunedì 14 settembre 2015

On line il dodicesimo capitolo di "Antonio. Punto e a capo!"

"Mi ero limitato a osservare in un misto di stupore ed emozione quella casa e quelle persone tanto diverse da me, dalla mia famiglia, dai miei amici, dal mio mondo. Anche il re ranocchio, malgrado l’iniziale impressione dovuta al suo aspetto, si era rivelato un tipo singolare dopo poche frasi scambiate con lui e all’improvviso non sembrava più tanto strano che ..."

(estratto dal capitolo di "Antonio. Punto e a capo!")

Antonio pensava che dentro lo studio, protetto da prestigiose porte di noce, ci fosse un orco ... poi si è reso conto che si trattava di ben altro: un re ranocchio o un singolare e affascinante prestigiatore?

Se vuoi saperne di più, leggi la nuova puntata su Blook Intrecci nella rete:

http://blookintreccinellarete.blogspot.it/2015/09/antonio-punto-e-capo-dodicesimo-capitolo.html


Programma del Museo Galileo - "A tutta scienza 2015-16"



Cliccando qui potete trovare il calendario dell'edizione 2015-2016

http://www.museogalileo.it/visita/visitegruppoattivitadidattiche/attivitapertutti/atuttascienzaita1516.html

Museo Galileo. Istituto e Museo di Storia della Scienza
Piazza dei Giudici 1
50122 Firenze
Tel. 055 265311 - Fax 055 2653130
www.museogalileo.it

Poggibonsi ricorda "La Grande Guerra"


Percorsi per famiglie a Poggio a Caiano, 20 settembre 2015

Nell’ambito della XXXI edizione della manifestazione “Assedio alla Villa” (Poggio a Caiano 17-20 settembre 2015), la Sezione Didattica del Polo Regionale della Toscana con la Direzione della Villa Medicea, in collaborazione con la Pro Loco di Poggio a Caiano e con il Comitato Assedio alla Villa, propone percorsi speciali per famiglie nelle stanze della meravigliosa Villa e Museo della Natura Morta.
Alle ore 16, alle 17 e alle 18 di domenica 20 settembre  terrà il "Percorso Famiglie", ovvero visite guidate di un'ora per bambini e genitori alla mostra delle cucine all'interno del Museo della Natura Morta e alle cucine seicentesche della Villa Medicea di Poggio a Caiano.
Il ritrovo è all'ingresso della Villa Medicea di Poggio a Caiano.
La prenotazione si effettua presso l'ufficio turistico di Poggio a Caiano (Via Giuliano da Sangallo, 3), telefonicamente: Tel. 055 8798779-Fax 055 8796937 o via e-mail: info@prolocopoggioacaiano.it

venerdì 11 settembre 2015

E' on line l'undicesimo capitolo di "Antonio. Punto e a capo!"


"Allora mi sono avvicinato ed ho cominciato a scorrere gli autori e i titoli dei libri, che leggevo dalla costola ad alta voce …

- Rudyard Kipling … beh, non so se si pronuncia proprio così …“Il primo e secondo libro della giungla”, Emilio Salgari “I pirati della Malesia”, Hector Malot “In famiglia”, Giulio Verne “Ventimila leghe sotto i mari” … - e poi, un po’ più nascosto, c’era un libro della stessa edizione che ho anch’io di Gianni Rodari, “Favole al telefono”. Poi, proprio vicino alla testata del letto, accanto alla luce che doveva usare la sera per leggere, altri tre libri: Mark Twain “Le avventure di Huckleberry Finn” e “Tom Sawyer” e infine Astrid Lindgren “Fratelli Cuordileone”.
Solo allora ho capito che Stefano ... "

estratto dal capitolo undici di "Antonio. Punto e a capo!"


Dopo la pausa estiva eccoci di nuovo! Ho appena pubblicato on line l'undicesimo capitolo, dove Antonio fa un'interessante scoperta ...

http://blookintreccinellarete.blogspot.it/2015/09/antonio-punto-e-capo-undicesimo-capitolo.html